Home » Informazioni » Certificazioni

Certificazioni

Sono gratuite le certificazioni rilasciate per le assenze dal lavoro su modelli INPS (devono essere consegnate entro 48 ore dal lavoratore) o per dipendenti pubblici (devono riportare la convenzione del medico ed il relativo n° di codice), per gli infortuni sul lavoro e per le malattie professionali, mentre sono a pagamento tutte le altre certificazioni, ad esempio per la palestra di idoneità all'attività agonistica, per l'uso del ciclomotore, per la patente di guida nei pazienti diabetici, per l'impossibilità a testimoniare, per l'uso del porto d'armi. I certificati relativi all'accertamento dell'invalidità civile e per uso assicurativo oltre che essere a pagamento sono soggetti all'iva del 20%. Le visite fiscali saranno effettuate per i dipendenti pubblici dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 sin dal primo giorno; per l'INPS dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

Riguardo alle certificazioni ai fini assicurativi si ricorda che con sentenza della Corte di Cassazione (sezione penale) il medico convenzionato con l'A.S.L., riveste la qualifica di pubblico ufficiale, e non quella di incaricato di pubblico servizio, in quanto svolge la sua attività per mezzo di poteri pubblicistici di certificazione, che si estrinsecano nella diagnosi e nella correlativa prescrizione di esami e prestazioni alla cui eragogazione il cittadino ha diritto presso strutture pubbliche, ovvero strutture private convenzionate. In conclusione il "potere certificativo", cui fa cenno l'art. 357 c.p., non è infatti circoscritto al potere di rappresentare come certe delle situazioni di fatto sottoposte alla cognizione dell'agente e, quindi, ai soli casi in cui lo stesso svolga una funzione probatoria fidefacente.  Pertanto la necessità di ricorrere alle strutture di Pronto Soccorso, per accertare situazioni da codice bianco o verde, è completamente fuori luogo, distraendo i colleghi da compiti di ben altra gravità.