Home » Certificazione INPS

Certificazione INPS

Dal 1° gennaio 2010, com’è ben noto a tutti, è entrata in vigore la nuova normativa inerente, i certificati per il riconoscimento dell’invalidità civile, dell’handicap, e della disabilità.
                Pertanto tutti i medici dovranno recarsi presso la sede INPS competente, muniti di una fotocopia di un documento di riconoscimento per ricevere il pin d’accesso, che sarà valido solo per il primo ingresso.
                Ancora per breve tempo sarà consentita anche la compilazione cartacea, è bene quindi che tutti si adoperino per essere pronti a quella che ovviamente è una svolta epocale.
                Una volta che si è in possesso del codice pin provvisorio, via internet ci si dovrà collegare al sito www.inps.it, di seguito illustrerò i vari passaggi:
Al centro troverete tipologia utente – quindi in basso a sinistra medico certificatore – quindi di nuovo al centro certificazione medica. Una volta entrati vi sarà richiesto il vostro codice fiscale e l’inserimento del pin provvisorio. Andando avanti sarà elaborato il pin definitivo che dovete assolutamente stampare e riporre in un luogo non accessibile. Successivamente vi sarà richiesto il numero d’iscrizione all’Ordine dei Medici (numero d’iscrizione all’albo). A questo punto sarete operativi.
                Alcuni consigli ritengo siano utili. A mio parere è bene non operare nell’orario d’ambulatorio, conviene farvi lasciare la documentazione sanitaria, compilare la documentazione on-line con tutta calma in altro orario e consegnare la stampa del codice identificativo che otterrete alla fine della compilazione della certificazione, magari il giorno successivo. Con la stampa del codice identificativo il paziente dovrà recarsi presso un patronato per gli ulteriori adempimenti che questa volta saranno a cura del patronato stesso.
                Nella compilazione della certificazione abbiamo notato che è indispensabile compilare almeno un campo ICD9.
                Per quanto concerne la voce disabilità, questa deve essere richiesta solo per i pazienti già in possesso del titolo d’invalido civile che chiedano un collocamento al lavoro ai sensi della legge sessantotto.
                La compilazione e l’invio on-line del certificato d’invalidità civile è a pagamento con l’aggiunta dell’imposta dell’iva. L’importo che sarà richiesto, sentita la maggioranza dei colleghi è di 41,67 maggiorato dell’iva del 20% (8,33) per un totale di 50 euro. Ricordo che ognuno di noi è libero di richiedere la somma che ritiene più opportuna, ma per evitare spiacevoli considerazioni da parte dell’utenza è bene attenersi sempre a tale tariffa, così come ricordiamo che la tariffa per i certificati assicurativi è di 58,33 euro con iva di 11,67 euro per un totale di 70 euro.